I segreti dell'apericena perfetto, senza impazzire .

Cosa è successo sabato 13 maggio 2017 da Casazza Arreda?

 

Ecco alcuni scatti di  realizzati da Serena Groppelli .

 

Grazie a chi ha collaborato (Effetre Fotostudio, Elisa Tassara Web Marketing, Giulia Cook Eat Love, Benedetta Corso di Semi di Gentilezza, Artù Calzature, Fascino Abbigliamento, Res Uvae, Restyling House, padana Impianti) e grazie a chi ha partecipato con entusiasmo e ci ha detto di "Sentirsi a casa".

 

Questo era il nostro obiettivo, farvi sentire a casa e farvi provare dal vivo quello che possiamo realizzare nella vostra casa.

Fuorisalone 2017. Milano.

0 Commenti

UN TOCCO GREENERY

Vi piace avere una casa sempre al passo con le tendenze del momento ? 

 

Allora come ben saprete il colore è fondamentale .

 

Ed il colore scelto da Pantone per l'anno 2017 i è il 🌿Greenery 15-0343 🍃

 

Questa tonalità neutra di verde/giallo porta freschezza e positività nelle nostre case e non solo.

 

Attenzione però, il Greenery va utilizzato con parsimonia e astuzia.

 

Come si può portare nelle nostre case ?

 

Una prima idea che Vi possiamo dare è quella di aggiungere alcuni complementi tessili : tovagliette e presine per la cucina (le nostre sono handmade con dei tessuti di recupero ), oppure bellissimi cuscini d'arredo per dare un tocco di colore al vostro divano o letto (da noi ne sono appena arrivati alcuni morbidissimi di Twils) o cosa ne dite di una bella poltroncina rivestita in velluto Greenery ?

 

Una seconda idea può essere quella di usare Greenery su una parete della vostra casa . Ad esempio con una carta da parati con motivi floreali ( vedi il nostro partner Inkiostro bianco), oppure dipingendo un disegno geometrico con un tocco Greenery  (vedi nostra parete 'mondrian' in show-room).

 

Terza idea quella di inserire un elemento colorato all'interno dei mobili .

Perché no un elemento metallico nella composizione del vostro soggiorno (vedi complementi Tomasella) oppure la testata del letto del vostro bambino ?

 

Per gli amanti del vintage e del recupero creativo si può pensare di rilaccare delle vecchie sedie in legno con della vernice Greenery . 

 

L'ultima idea che vi diamo , la più semplice da realizzare in Primavera , è quella circondarVi di fiori e piante , che aiutano sempre a dare un tocco chic ad ogni ambiente , magari perché no ?

 

Con un bel vaso Greenery ...

 

 

0 Commenti

CUCINA AD ISOLA, come fare?

Si sa, la cucina ad isola sta diventando il sogno di tanti e si presenta negli ultimi tempi come il modo più cool di cucinare e lo spazio preferito dove ricevere amici e famiglia.

 

Dai cuochi sui canali tematici dedicati al food, ai reality , agli show-cooking, ai ristoranti con cucina a vista, la cucina ad isola è sotto i nostri occhi ogni giorno.

 

Quali sono i vantaggi di una cucina di questo tipo?

 

Innanzitutto è molto social perché consente a più persone di cucinare contemporaneamente senza dare le spalle agli altri ospiti.

Spesso viene utilizzata negli open space per delimitare gli ambienti.

Ed è la preferita dalle mamme che possono cucinare tenendo d'occhio i bambini. 

 

Ma come si può inserire nelle nostre case? Quali sono gli spazi giusti? Quali interventi sono necessari?

 

Quando si progetta un’isola nella propria cucina una delle prime cose a cui fare attenzione è lo spazio necessario attorno al mobile, sia per un passaggio agevole, sia per aprire pensili e cassetti. Lo spazio minimo da tenere in considerazione e di 100-120 cm.

 

Spesso la cucina viene strutturata con una parte contenitiva a parete (armadi) dove inserire frigorifero ad incasso o free standing, forno e microonde,dispense attrezzate per il contenimento delle stoviglie, delle provviste e dei piccoli elettrodomestici.

Per questi è necessario prevedere il giusto impianto elettrico a parete.

      

La soluzione ideale è quella di inserire sul bancone stesso sia la zona lavaggio che la zona  cottura, ponendole alle due estremità.

Nessuno ci vieta però, nel caso in cui l'isola abbia piccole dimensioni, di mantenere una delle due funzioni a parete vicino agli armadi.

I piani cottura ad induzione sono per vari motivi da preferire:  innanzitutto possiamo evitare di portare l'attacco del gas, in secondo luogo sono  più estetici e facili da pulire.

 

In fase progettazione è necessario prevedere a pavimento gli impianti idraulici (acqua, gas e scarico lavello e lavastoviglie) ed elettrici per collegare gli elettrodomestici.

 

Per quanto riguarda la cappa di aspirazione dei fumi le soluzioni sono oramai molteplici, dalle cappe d'arredamento , alle cappe annegate nel cartongesso, a quelle a scomparsa nel mobile.

 

Per illuminare si può optare per un cartongesso con faretti incassati, spesso usiamo faretti a led, utile anche per nascondere i tubi di aspirazione, oppure lmapade a sospensione o perché no? Una delle nuovissime cappe lampadario.

 

Piani lavoro devono essere belli e allo stesso tempo facili da pulire. Le preferenze vanno sugli agglomerati di quarzo o su nuovi materiali tecnici come i Dekton.

 

Dove lo spazio lo consente tavolo o piano snack appoggiati all'isola sono la soluzione più pratica e conviviale.

 

Per qualche spunto in più potete visitare questi siti

 

SNAIDERO CUCINE

DEKTON

TOP QUARZO SILESTONE

 .

 


0 Commenti

.